Francia: il ministro alle Finanze costretto alle dimissioni da Hollande

Il Presidente francese Francois Hollande (Getty Images)

E’ stato costretto a rassegnare le dimissioni il ministro francese alle Finanze, Jerome Cahuzac. Il politico del governo di Francois Hollande ha dovuto lasciare il suo prestigioso incarico a causa di un’inchiesta condotta a suo carico da parte delle autorità da cui è emerso il reato di evasione fiscale.

Cahuzac, già da tempo seguito dalla guardia di finanza francese,  è stato incastrato per via di un’intercettazione telefonica che lo ha registrato mentre parlava con un conoscente del suo conto corrente in Svizzera. Il conto che l’e ministro aveva aperto presso una banca elvetica sarebbe stato attivo, secondo i risultati delle indagini, fino al 2010 ed avrebbe portato il politico a notevoli agevolazioni fiscali.

Il presidente Hollande, non appena è stato demandato l’avviso di garanzia per Cahuzac, ha provveduto alla sua sostituzione ed ha nominato l’ex ministro per gli Affari Europei Bernarde Cazeneuve. La velocità della manovra politica di Hollande lascia intuire la problematicità del momento che la Francia, così come tutte le altre nazioni europee, sta attraversando a livello finanziario.

 

Redazione online