Pakistan: Musharraf torna in patria dopo 4 anni di esilio

Pervez Musharraf (Getty Images)

Pervez Musharraf  ex presidente ed ex dittatore del Pakistan è tornato oggi a Karachi, mettendo così fine a oltre 4 anni di esilio.  L’ex capo dello Stato era a Londra  e si è imbarcato su un aereo diretto in Pakistan per partecipare alle prossime elezioni politiche, nonostante le pesanti minacce dei talebani.
“Al suo arrivo a Karachi- racconta rainews-24 –  Musharraf e’ stato accolto da una grande folla di sostenitori e di membri della Lega musulmana del Pakistan interno (Apml). Nella sua prima dichiarazione all’emittente Express News, l’ex generale ha assicurato di “essere tornato per cambiare le cose in meglio”.

Musharraf aveva in progetto di tenere una manifestazione di massa a Mazar-e-Qaid, a Karachi, ma l’autorizzazione non è stata data  “per ragioni di sicurezza”.

L’ex capo dello Stato ha deciso così di parlare alla gente direttamente nell’aeroporto della citta’, capoluogo della provincia di Sindh.

Musharraf restera’ a Karachi due giorni per avviare la macchina elettorale del suo partito in vista del voto previsto per l’11 maggio e successivamente si recherà a Islamabad da dove ha in animo di organizzare un tour di tutte le province del Paese.

Dopo aver preso il potere con un colpo di Stato nel 1999 – conclude rainews24 – Musharraf ha abbandonato la massima carica dello Stato nel 2008, abbandonando il Pakistan l’anno successivo. Il suo rientro e’ stato reso possibile dalla decisione di un giudice che gli ha concesso la liberta’ provvisoria in tre processi, fra cui quello in cui e’ accusato di complicita’ nell’assassinio nel 2007 della ex primo ministro pachistano, Benazir Bhutto.

Redazione Online