Pubblicità shock con Berlusconi, Ford India si scusa

Michael Boneham, presidente di Ford India (Getty Images)

Dopo le polemiche dei giorni scorsi per la pubblicità, creata da un grafico di Ford India, in cui si vedeva l’ex premier Silvio Berlusconi con tre giovani donne nel bagagliaio di una Figo e lo slogan “Lascia il peggio alle spalle”, oggi un comunicato della sede di New Delhi dell’azienda chiede scusa per la sconveniente campagna promozionale.

Scrive Ford India: “Ci dispiace per questo incidente che non sarebbe mai dovuto succedere. Queste immagini sono contrarie agli standard di professionalità e dignità seguiti dalla Ford e dalle società che lavorano per noi. Siamo ora impegnati a rivedere le procedure di approvazione e di controllo per far sì che non si verifichi di nuovo”.

Una portavoce di Ford India ha anche aggiunto che l’azienda sta indagando se qualcuno alla casa automobilistica abbia mai visto i manifesti, che non sono stati usati commercialmente ma sono apparsi nel week-end su un sito web che mostra pubblicità creative. A riportarlo è Il Sole 24 ore.

Si legge ancora nel comunicato: “Deploriamo profondamente questo incidente e siamo d’accordo con i nostri partner di agenzia che non sarebbe mai dovuto accadere”. Quella con protagonista Berlusconi non è l’unica pubblicità di Ford Figo messa sotto accusa. Un’analoga campagna mostra un ammiccante Paris Hilton alla guida di una Figo con le sue rivali, le sorelle Kardashian, legate nel bagagliaio. In un’altro poster ancora, Michael Schumacher viaggia con a bordo tre suoi rivali di pista anch’essi legati e imbavagliati.

Il Wall Street Journal, in un editoriale, ha messo in evidenza come “la pubblicità possa violare i limiti dell’accettazione pubblica”.

 

Redazione online