“La strega è morta”, brano anti Thatcher spopola nelle classifiche

Margaret Thatcher (getty images)

“Ding-Dong! The witch is dead” di Judy Garland, canzone che fa parte della colonna sonora di un film enormemente amato in Gran Bretagna, “Il mago di Oz”, un classico del cinema che conteneva tra l’altro l’evergreen “Over the rainbow”, subito dopo la morte dell’ex premier inglese Margaret Thatcher, è balzata al quinto posto della classifica iTunes UK, probabilmente la più importante dell’intero mercato discografico mondiale.

I detrattori della lady di ferro, dunque, hanno deciso di puntare tutto su una canzoncina più immediata, nonostante un brano come “Margaret on the guillotine” di Morrissey, già nel 1988 descrivesse la morte dell’ex premier come “un sogno meraviglioso”. E ora resta aperta una questione imbarazzante: il brano in cui si esulta perché “la strega è morta” verrà trasmesso dalla Bbc, nella consueta classifica domenicale? “L’Official Chart Show della domenica è un resoconto storico e fattuale di ciò che il pubblico britannico acquista – ha annunciato l’emittente britannica in una nota – e prenderemo una decisione se trasmetterla o meno quando saranno chiare le posizioni finali in classifica”.

Si chiede il giornalista musicale del Telegraph Neil McCormick: “Se le persone mostrano il loro sostegno al messaggio di un determinato cantante acquistando un brano, è giusto che la loro voce sia messa a tacere dall’idea del buon gusto di qualcun altro? C’è chiaramente l’amara sensazione che la Bbc si trovi tra l’incudine e il martello, dannata se lo fa, e dannata se non lo fa”.

Il rapporto di amore-odio tra il popolo britannico e la lady di ferro aveva messo la Bbc al centro delle polemiche già nell’ottobre 2010, quando in una trasmissione la presentatrice Kate Silverton, descrivendo la Thatcher come “una delle figure politiche che hanno creato più divisione nella storia britannica”, ha invitato gli ascoltatori a dire la loro sul tema: “Quando arriverà il momento, Margaret Thatcher dovrebbe avere un funerale di Stato?”.

 

Redazione online