Caso marò: rinviata dalla Corte Suprema l’udienza che dovrà decidere sulle indagini

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone (Foto: AFP/GettyImages)

La Corte Suprema di Nuova Delhi ha rinviato a lunedì 22 aprile l’udienza che dovrà decidere in merito alle nuove indagini sul caso dei marò italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, accusati di aver ucciso due pescatori indiani, il 15 febbraio 2012, mentre prestavano servizio anti-pirateria sulla petroliera italiana Enrica Lexie. Nell’udienza di oggi, la Corte avrebbe dovuto decidere se affidare le nuove indagini alla polizia criminale (Cbi) o all’antiterrorismo (Nia), ma tutto è stato rimandato alla prossima settimana.

Il governo indiano ha sostenuto, oggi in aula, che gli investigatori della polizia criminale hanno “un carico eccessivo di lavoro” mentre quelli dell’antiterrorismo potrebbero portare a termine l’inchiesta in 60 giorni. L’Italia si è opposta all’affidamento delle indagini all’antiterrorismo del Nia.

La notizia è stata riportata dalla tv indiana Ndtv.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan