Cina: salgono a 27 le vittime dell’influenza aviaria

Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie di Pechino, allerta per il virus dell'influenza aviaria (Foto: MARK RALSTON/AFP/Getty Images)

Ancora un decesso in Cina per l’influenza aviaria. Un uomo di 55 anni è morto nella provincia dello Hunan a causa di un’infezione dal virus H7N9. Si tratta della vittima numero 27 dell’aviaria in Cina e il 127° caso di infezione nel Paese. Tutte le persone che sono state contagiate dal virus erano state a contatto con volatili, in particolare polli, che sono i portatori del virus H7N9 (da qui il nome di influenza “aviaria”). L’aviaria, infatti, non si trasmette da uomo a uomo; almeno finora non sono state rilevate mutazioni nel virus che ne consentano il contagio tra umani. L’Organizzazione mondiale della sanità considera comunque il virus dell’influenza aviaria una “grave minaccia” per la salute, che deve essere presa “molto seriamente!.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan