Letta a Martin Schulz: si dedichi il prossimo Consiglio Europeo alla disoccupazione giovanile

Enrico Letta e Martin Schulz (gettu images)

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha incontrato oggi il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz. Nel corso del colloquio i due hanno discusso di varie questioni: crisi economica, problematica occupazionale ed evasione fiscale sono stati gli argomenti cardine dell’incontro.

In particolare, Letta ha voluto riportare l’attenzione di Schulz sul dato relativo alla disoccupazione giovanile ed ha chiesto che in sede europea si prendano provvedimenti urgenti per arginare un problema che sta diventando invalidante e seriamente preoccupante. “Senza lavoro per i giovani non c’è speranza, né per i paesi membri né per l’Europa”, ha detto il premier italiano. Letta ha inoltre chiesto esplicitamente che la riunione del prossimo Consiglio Europeo venga totalmente dedicata alla tematica e che si pensi a delle soluzioni anche per il breve periodo.

Schulz, da parte sua, ha commentato l’incontro con Letta esprimendo un giudizio positivo sui rapporti finora intrattenuti sia con questo governo che con il precedente premier, Mario Monti. Ironicamente, il presidente del Parlamento Europeo ha poi detto, con chiaro riferimento a Silvio Berlusconi: “devo confessare che con il predecessore di Mario Monti ho collaborato in modo un po’ meno stretto”.

 

Redazione online