Pentito De Rosa: “Mario Balotelli spacciatore per gioco a Scampia”

Mario Balotelli (getty images)

Nel corso di un’udienza con i pubblici ministeri Sergio Amato ed Enrica Parascandalo un collaboratore di giustizia ex camorrista, Armando De Rosa, avrebbe fornito alcune informazioni sul calciatore italiano Mario Balotelli. Secondo quanto riportato dall’Ansa, il pentito, durante l’interrogatorio, avrebbe fatto il nome di Super Mario in relazione all’inchiesta in corso su spaccio e riciclaggio nel quartiere napoletano di Scampia ed avrebbe sostenuto che Balotelli si sarebbe cimentato nella vendita di sostanze stupefacenti per gioco.

“Dopo aver assistito ad alcune cessioni, per scherzare chiese anche di poter spacciare lui alcune dosi e così fu lui a consegnarle ad un cliente che passava. Ricordo anche che chiedemmo a quel tossico se avesse riconosciuto Balotelli ma lui neanche ci credette”, avrebbe affermato Di Rosa, stando agli atti depositati in Procura.

Balotelli pare avesse chiesto di fare una visita nella zona di Scampia e, sotto la guida di alcuni malavitosi del posto, avrebbe svolto l’attività di cui ha parlato il pentito.

Dopo la pubblicazione delle dichiarazioni di De Rosa, il calciatore avrebbe reagito con un indignato messaggio Twitter: “Ahahaha adesso spaccio droga! Prima andavo a put..E magari poi lo prenderò anche in… Ma VERGOGNATEVI”.

L’allenatore della nazionale Prandelli ha voluto spendere alcune parole in sostegno di Balotelli dichiarando ai microfoni di alcuni giornalisti: “Balotelli ha già risposto all voci che sono emerse in queste ore e per noi vale quello che dice lui. Entrare in queste storie è sempre molto delicato, tra l’altro si parla di uno scherzo, e ogni parola ogni aggettivo, può creare soltanto del turbamento ulteriore. Anche se si tratta di una questione affrontata dalla magistratura non ho nessun tipo di preoccupazione in questo momento se non di smorzare i toni”

 

Redazione online