Bollywood, si suicida l’attrice Jian Khan nella sua casa di Mumbai

Nafisa Khan (fonte youtube)

Si è impiccata nella sua casa di Mumbai, Nafisa Khan, nome d’arte Jian Khan, l’attrice indiana di 25 anni, che debuttò a Bollywood, nel 2007 con il film “Nishabd”, un film ispirato alla Lolita di Nabokov.

A dare l’allarme ieri sera è stata la madre che ha trovato la figlia morta nella sua stanza.
La giovane, nata a New York che ha vissuto l’adolescenza a Londra, si era trasferita a Mumbai dove ha iniziato la sua carriera di attrice, lavorando le più celebri star di Bollywood.

Secondo quanto rivela l’Agi, al momento la polizia che ha avviato le indagini avrebbe interrogato la domestica, il portiere e i vicini per ricostruire la vicenda e capire se la giovane avesse ricevuto visite.
Intanto il corpo e’ stato stato trasferito in ospedale per l’autopsia.
Su Twitter arrivano già i commenti degli amici e di chi conosceva l’attrice: “Non ho mai conosciuto un’attrice con più determinazione ed entusiasmo di Jian quando la dirigevo nel film Nishabd. Non so la ragione di questo gesto estremo ma Jian era molto depressa e preoccupata per la sua carriera”, commenta il regista Varma.

Redazione