Siena: bambino sbranato dai cani dello zio

Orrore nella campagna di Siena. Un bimbo di soli 18 mesi è stato sbranato dai cani dello zio. Stando alle ricostruzioni, il piccolo dormiva con il padre in un appartamento al piano superiore di un casolare della campagna senese, quando si è svegliato ed è sceso da solo al piano inferiore dove abitano lo zio e i nonni; senza che il padre, ancora addormentato se ne accorgesse. Il bimbo, passando per una porta comunicante, è entrato nella casa dei nonni e ha raggiunto il soggiorno che dà sul giardino. E’ stato a quel punto che, da solo, si è imbattuto nei cani di proprietà dello zio, due pastori tedeschi e un pastore tedesco incrociato con un rottweiler. Per cause ancora in corso di accertamento, i cani si sono avventati sul piccolo e lo hanno sbranato. Ad accorgersi della tragedia sarebbe stato il padre del bimbo, che non vedendolo più in casa è sceso a cercarlo. Quando lo ha visto in terra, ferito, ha subito chiamato i soccorsi, ma per il povero bambino non c’è stato nulla da fare. Nel frattempo uno dei cani era fuggito, ma è stato poi ritrovato. Tutti i cani sono stati trasferiti in canile.

Domani verrà disposta l’autopsia sul corpo del piccolo, per accertare se il bimbo si stato aggredito da uno solo o da tutti e tre i cani. La magistratura ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo, al momento a carico di ignoti.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan