Femen: quattro mesi di carcere per le attiviste che avevano esposto il seno in difesa di Amina

Attiviste Femen (getty images)

Le tre attiviste Femen processate oggi in Tunisia per essersi denudate a Tunisi nel maggio scorso durante una manifestazione di solidarietà nei confronti di Amina, la ragazza che si era fatta fotografare a seno nudo con sul corpo alcune scritte inneggianti alla liberazione del corpo femminile dalle rigidità religiose, sono state condannate a quattro mesi di carcere.

Ad annunciare alla stampa la sentenza è stato uno dei legali che si occupa della difesa delle militanti. Il capo d’imputazione che pendeva sulle ragazze e per il quale le tre – una tedesca e due francesi – sono state condannate è quello di violazione di decenza.

 

Redazione online