Morte di Emilio Colombo, il cordoglio del presidente Napolitano

L'Aula del Senato (Getty Images)

In un messaggio inviato alla famiglia del senatore a vita Emilio Colombo, scomparso ieri sera, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha scritto: “Esprimo il cordoglio, l’omaggio del Paese e il mio personale sentimento di commosso rimpianto per la scomparsa di Emilio Colombo. Egli è stato protagonista della politica nazionale ed europea in rappresentanza del maggior partito di governo dell’Italia repubblicana”.

Ha proseguito il Capo dello Stato: “Ha per decenni testimoniato i valori e il ruolo della Democrazia Cristiana nelle diverse responsabilità cui è stato chiamato, soprattutto nella guida della politica economica anche dalla posizione di Presidente del Consiglio. E’ rimasto sempre profondamente legato alla sua terra affermandosi come il più radicato e popolare rappresentante della Basilicata nel Parlamento Italiano. L’impegno meridionalista e l’impegno europeista hanno costituito i tratti caratterizzanti della sua personalità. Del suo contributo alla costruzione europea sono rimaste tracce significative e non dimenticate”.

Ha concluso Napolitano: “Con Emilio Colombo scompare l’ultima figura di spicco di quella straordinaria esperienza fondativa della nuova democrazia italiana che fu l’Assemblea Costituente. Insieme con le innumerevoli occasioni di discussione e di amichevole confronto che ho avuto con lui nel corso di oltre mezzo secolo desidero ricordare con sincero apprezzamento gli anni più recenti nei quali l’ho visto all’opera con straordinaria dedizione, assiduità e dignità come Senatore a vita più che mai legato a una tradizione di autentico rispetto delle istituzioni democratiche”.

Redazione online