Vertice Italia-Libia, Enrico Letta: “Noi partner economici”

Enrico Letta e il premier libico Ali Zeidan ( ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Si è concluso pochi minuti fa a Palazzo Chigi l’incontro del Presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta, e il Primo Ministro della Libia, S.E. Ali Zidan Mohammed. Al termine dell’incontro, il premier italiano e quello libico hanno tenuto una conferenza stampa congiunta.

Ha affermato Letta incontrando la stampa al termine del vertice: “Insieme abbiamo incontrato l’ad di Eni, Paolo Scaroni. Il tema dell’energia per noi e’ fondamentale. Una buona collaborazione portera’ sicuramente a risultati molto importanti”. Secondo il premier italiano, “Italia e Libia sono partner strategici dal punto di vista economico: vogliamo che questa partnership si rilanci”.

Nel frattempo, Amnesty International ha espresso al presidente del Consiglio Letta “il timore che l’assistenza promessa sia motivata prevalentemente da considerazioni relative alla sicurezza, si concentri sui controlli alla frontiera e possa rafforzare la cooperazione in materia d’immigrazione in assenza di garanzie sul rispetto dei diritti umani da parte della Libia”.

Contestando gli accordi sull’immigrazione, Amnesty ha citato un rapporto nel quale si denuncia “la detenzione a tempo indeterminato di rifugiati, richiedenti asilo e migranti (compresi bambini) in prigioni definite ‘centri di trattenimento’, a soli fini di controllo dell’immigrazione”.

Redazione online