Serbia, antisemitismo: 39 tombe distrutte nel cimitero ebraico di Subotica

Azioni antisemite in un cimitero ebraico nel Kosovo (Gettyimages)

A Subotica, una città al nord della Serbia, 39 tombe sono state distrutte nel cimitero ebraico.
Il gesto antisemita è stato fortemente condannato dalle autorità locali e dalla comunità ebraica. “Un’azione odiosa” definita dall’ambasciatore israeliano a Belgrado, Yossef Levy, che sottolinea come questa dimostrazione di razzismo contrasti con le tradizionali buone relazioni fra le varie comunità etniche e religiose della regione. L’ambasciatore ha poi chiesto che siano individuati e puniti i responsabili.
Infatti, stando a quanto riporta l’Ansa, la regione di Voivodina, confinante con l’Ungheria, sarebbe storicamente conosciuta per il pluralismo religioso e la convivenza multiculturale.

Redazione