Salgono ancora i prezzi dei carburanti. Dalle ore 22 sciopero dei distributori

Distributore di benzina (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Il prezzo dei carburanti continua a salire, nonostante il richiamo di ieri del Ministro dello Sviluppo Economico Zanonato, che ha invitato le compagnie petrolifere a contenere i prezzi per la stagione estiva. La Tamoil ha aumentato di 0,7 centesimi al litro il prezzo della sulla benzina e di 1 centesimo quello del diesel, mentre Esso con ha aumentato di 0,5 centesimi al litro entrambi i carburanti. La media nazionale della benzina è salita a 1,838 euro al litro, quella del diesel a 1,741 euro; mentre il Gpl è a 0,792 al litro. Il prezzo dei carburanti è arrivato a toccare punte di 1,877 euro al litro per la benzina, di 1,761 euro al litro per il gasolio e di 0,824 per il Gpl.

Nel frattempo le associazioni dei gestori degli impianti di benzina, Faib-Confesercenti, Fegica-Cisl e Anisa- Confcommercio hanno confermato lo sciopero dei distributori di carburanti su tutte le autostrade italiane, anche lungo le tangenziali e i raccordi. Lo sciopero inizierà alle 22 di oggi e terminerà alle 6 di venerdì 19 luglio.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan