Antonio Di Pietro: se Italia privatizza fa come la Grecia

Antonio Di Pietro (Getty Images)

Dopo essersi espresso lungamente sull’affaire kazako, Antonio Di Pietro è tornato alla presa di parola in campo politico commentando le dichiarazioni rilasciate dal ministro per l’Economia, Fabrizio Saccomanni, al G20 di Mosca. Saccomanni aveva fatto sapere che entro la fine del 2013 il Tesoro italiano valuterà se vendere alcune delle sue quote di aziende come Eni, Enel e  Finmeccanica.

In un posto del suo blog intitolato “Italia come la Grecia, privatizzano il pubblico per soddisfare appetiti degli speculatori”, Di Pietro ha scritto: “Oltre la credibilità internazionale oggi rischiamo di perdere anche le uniche garanzie sul nostro debito. E mi riferisco alle quote del Tesoro dell’Eni, dell’Enel e di Finmeccanica. Quel patrimonio pubblico che il Governo si accinge a svendere”.

“È un copione già visto: fare cassa, vista la tragica situazione economica e l’inerzia di questi mesi del Governo, con l’argenteria di famiglia. Così i proventi della svendita entreranno nelle tasche di speculatori senza scrupoli, lasciando a bocca asciutta i cittadini. Certo, dopo l’Estate ci saranno delle scadenze cruciali per la nostra economia, e il Governo non ha messo in campo nessuna misura strutturale per ripianare il debito e non sarà sicuramente questa privatizzazione a salvarci”, ha continuato l’ex magistrato.

“Questa è la via che stanno seguendo in Grecia, ed è la stessa strada che vuol percorrere l’Esecutivo italiano. Non è un caso che Saccomanni è un uomo caro alla Bce e alla Banca d’Italia. Vogliono privatizzare tutto quello che è pubblico per soddisfare gli appetiti dei pescecani”, ha concluso Di Pietro.

Intanto novità si hanno sul fronte Italia dei Valori. Dopo l’esperienza deludente delle ultime elezioni politiche che hanno lasciato a secco il partito, è giunta oggi la notizia che l’Idv tornerà in campo a partire da settembre, mese del rientro dalle vacanze estive entro il quale, secondo le informazioni date da Ignazio Messina, verrà presentato il nuovo simbolo con il quale il gruppo si presenterà alle amministrative.

 

Redazione online