Affaire kazako: dal Tribunale romano arrivano critiche alla Polizia

Kazakistan (Getty Images)

Continuano ad emergere indiscrezioni sul caso del rimpatrio forzato della cittadina kazaka Alma Shalabayeva. La vicenda che ha sconvolto l’intero Viminale ed ha rischiato di mettere in ginocchio il governo italiano non smette di offrire colpi di scena e oggi sono giunte accuse da parte del presidente del Tribunale di Roma, Mario Bresciano, il quale era stato incaricato dal ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, di indagare sull’operato del giudice che aveva deciso il trattenimento della moglie del dissidente all’interno del centro di Ponte Galeria.

Secondo quanto ravvisato da Bresciano, sarebbe stato corretto il comportamento di Stefania Lavore, ma presumibilmente non integerrimo quanto fatto, invece, dalle forze dell’ordine. Si legge all’interno del documento trasmesso dal presidente al ministro della Giustizia: “Nel lavoro della dottoressa Stefania Lavore non ho riscontrato alcuna irregolarità, anzi. Non posso negare che un togato con maggiore esperienza avrebbe potuto accorgersi delle tante stranezze, ma questo non inficia assolutamente quanto è stato fatto. Il comportamento della giudice è stato ineccepibile. L’ho scritto nella relazione che ho trasmesso al ministro. Non altrettanto si può dire della polizia che certamente ha agito con una fretta insolita e anomala. Ma soprattutto ha tenuto per sé delle informazioni preziose”.

Le rimostranze di Bresciano sono da ricondurre soprattutto alle mancate informative date dalla Polizia alle autorità superiori in merito alla questione controversa dell’identificazione di Shalabayeva e della sua cittadinanza. ” C’è stata una mancata trasmissione di atti che ha avuto gravissime conseguenze. La polizia avrebbe dovuto fornire tutti i documenti riguardanti l’identità Alma Shalabayeva e invece non l’ha fatto”, si specifica nel rapporto recepito da Cancellieri.

Dopo la redazione e diffusione dell’indagine di Bresciano il procuratore Giuseppe Pignatone si trova a dover prendere dei provvedimenti in materia.

 

Redazione online