Datagate, nuove rivelazioni dal Guardian: con un softaware la Nsa spia tutto il web

Una manifestazione contro la NSA staunitense in Germania (Sean Gallup/Getty Images)

La Nsa (National Security Agency), l’Agenzia per la sicurezza nazionale statunitense finita nell’occhio del ciclone per lo scandalo Datagate, disporrebbe di un software, denominato XKeyscore, con cui sarebbe in grado di spiare tutti gli utenti del web. E’ la nuova rivelazione del quotidiano britannico Guardian, che ai primi di giugno aveva fatto scoppiare lo scandalo del datagate con le rivelazioni della talpa Edward Snowden, il consulente informatico della Nsa poi fuggito ad Hong Kong e ora bloccato all’aeroporto di Mosca.

L’esistenza di questo software era già conosciuta, ma con dai nuovi documenti pubblicati dal Guardian ne è stato svelato il funzionamento: XKeyscore, come un gigantesco motore di ricerca, consente agli agenti dei servizi segreti americani di accedere alle “cronologie” di navigazione e di ricerca su internet, di accedere ai contenuti delle e-mail e alle conversazioni private su Facebook e altri social network. Di fatto permette di controllare “quasi tutto quello che un individuo fa su internet”. Il sistema raccoglie continuamente i dati presenti sul web (indirizzi e-mail, indirizzi IP, numeri di telefono, accessi a siti internet, ricerche sul web, ecc.), che poi gli agenti possono controllare consultando la banca dati di XKeyscore. Tutto ciò accade senza nessuna autorizzazione preventiva da parte della magistratura o altre autorità competenti ad autorizzare intercettazioni o intrusioni nella vita privata dei cittadini.

In questo modo la Nsa raccoglie tutte le informazioni di tutti gli utenti web del mondo. Una quantità di dati enorme che ha tuttavia obbligato l’agenzia di sicurezza Usa a conservarli solo per un breve arco di tempo, che va dai 3 ai 5 giorni. Mentre sono conservati più a lungo i dati di persone che l’agenzia tiene sotto controllo e quelli che ritiene più importanti. Secondo quanto riporta il Guardian, a partire dal 2008 circa 300 terroristi sarebbero stati catturati tramite l’XKeyscore.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan