Sentenza Mediaset, Santanché choc: “Berlusconi sceglierà il carcere”

Daniela Santanchè (Pier Marco Tacca/Getty Images)

Al termine del vertice a Palazzo Grazioli tra l’ex premier Silvio Berlusconi e esponenti di primo piano all’interno del Pdl, l’unica a commentare è stata Daniela Santanché che ha affermato: “Berlusconi non chiederà né gli arresti domiciliari, né la messa in prova, né l’affidamento ai servizi sociali. Berlusconi va in carcere: gli italiani devono sapere che si mette in carcere un uomo come Silvio Berlusconi”.

Secondo la Santanché, “Berlusconi non accetterà nessun altro modo per espiare quella pena, perché la decisione è stata presa da cinque persone che non sono state elette dal popolo, ma che hanno solo vinto un concorso, mentre lui ha ricevuto in vent’anni decine di milioni di voti”. Ha aggiunto la pasionaria del centrodestra: “Al Colle non abbiamo chiesto nulla; non siamo abituati a chiedere ma a dare. E voi parlate con una persona che fa un po’ fatica a mettere insieme due parole: grazia e Berlusconi”.

Daniela Santanché ha infine commentato un possibile salvacondotto chiesto al presidente della Repubblica: “Io sono per il ripristino della legalità”. Secondo la ‘pitonessa’, “il problema è la democrazia, non il governo”.

Redazione online