Staminali, passa l’odg Bonfrisco sulle cure compassionevoli

staminali
Ricerca sulle staminali (Getty Images)

La commissione Bilancio del Senato ha approvato l’ordine del giorno in tema di cure compassionevoli redatto da Anna Bonfrisco, esponente del Pdl, che in precedenza sull’argomento aveva presentato un emendamento al decreto del Fare, scatenando le polemiche della parlamentare del Psi Pia Locatelli e dell’associazione Luca Coscioni, convinte che tale provvedimento avrebbe potuto consentire un’accelerazione nella sommistrazione del metodo Stamina.

Soddisfatta la Bonfrisco, che ha sostenuto: “Ringrazio la relatrice Bernini ed il Governo per l’invito alla trasformazione in ordine del giorno dell’emendamento sulle cure compassionevoli. Continua in questo modo la battaglia politica per il riconoscimento del diritto alla cura per quei pazienti che non hanno tempo di aspettare la sperimentazione. Dobbiamo dare risposte urgenti a persone che perdono la vita anche a causa di cavilli burocratici”. Fortemente contrario all’odg il Movimento 5 Stelle.

L’odg prevede che siano i tribunali a stabilire se una terapia a base di cellule debba essere riconosciuta come urgente, consentendo in tal caso al personale medico di somministrare protocolli che non sarebbero ancora riconosciuti dal Sistema sanitario nazionale. Queste alcune delle fattispecie previste: la responsabilità del medico prescrittore, la presenza di una grave patologia a rapida progressione, il pericolo di vita e la mancanza di valide alternative.

Redazione online