Allarme bomba alla Tour Eiffel, evacuati i visitatori

La Tour Eiffel evacuata (MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

La paura di un attacco terroristico seguita agli avvertimenti degli Usa, che tanto clamore ha fatto nei giorni scorsi, sta avendo delle conseguenze anche nel Vecchio Continente. I visitatori di una delle principali attrazioni di Parigi, la Torre Eiffel, sono stati infatti evacuati oggi, dopo un allarme bomba rivelatosi falso. A riferirlo i mezzi di informazione locali.

La struttura, eretta alla fine dell’Ottocento e inaugurata il 31 marzo del 1889, in occasione dell’Esposizione Universale, è rimasta chiusa per oltre due ore alle visite dei turisti, per consentire l’intervento della polizia e degli artificieri. Non è la prima volta che viene lanciato un allarme bomba poi rivelatosi falso, l’ultima volta era stato il 30 marzo scorso, quando al numero di emergenza della polizia parigina era giunta una chiamata, proveniente da una cabina in banlieue, che annunciava un attentato per le 21.30. Anche quella volta si era rivelato totalmente infondato.

Il clima di tensione derivato appunto dagli allarmi Usa ha questa volta creato un po’ di scompiglio tra turisti e operatori. La procedura di evacuazione, iniziata intorno alle 14.15, quando all’interno della storica torre si trovavano circa 4mila persone tra visitatori, personale di sicurezza e dipendenti di negozi e caffetterie, si è conclusa appunto un paio di ore dopo senza che venissero trovati pericoli di alcun tipo per l’incolumità delle persone..

Redazione online