Imu. Brunetta attacca Delrio: “E’ incompetente”

Il capogruppo alla Camera del Pdl, Renato Brunetta (Foto: Franco Origlia/Getty Images)

Agibilità politica di Silvio Berlusconi e Imu: questi i due argomenti che sembrano interessare i parlamentari italiani e attorno ai quali sta ruotando l’intero apparato comunicativo della politica. In particolare la fervida discussione sull’Imu sembra non voler tramontare, soprattutto dopo le dichiarazioni rilasciate ieri dal ministro agli Affari Regionali, Graziano Delrio, il quale aveva detto che per i comuni italiani la tassa è un importante fonte di sostentamento.

“‘Il Paese0 non può permettersi in questo momento di buttare 1,5 miliardi di euro. Credo che i cittadini facoltosi possano permettersi di pagare 400 euro l’anno, è meno di un abbonamento a una tv privata” ha affermato Delrio proponendo l’introduzione di una Service Tax equa.

A rispondere al ministro è stato oggi il capogruppo del Pdl al Senato, Renato Brunetta. “Il ministro Del Rio non è competente della materia”, ha accusato il politico. ” Del Rio, ripeto, non è competente, ha detto delle cose che non stanno né in cielo né in terra, voglio qui ribadirlo, non si tratta del 70%. Lo ripeto, l’Imu sulla prima casa e sui terreni agricoli andrà cancellata al 100% per tutti nel 2013. Per il 2014 ci dovrà essere una soluzione strutturale che elimini l’Imu sulla prima casa e sui terreni agricoli per tutti e che si risolva rispetto a quello che abbiamo sempre detto, attraverso un’Imu federalista molto vicina alla Service Tax sulla quale però dovrà essere esentata totalmente la prima casa. Del Rio poteva anche starsene zitto, perché sarà smentito nei prossimi giorni”, ha continuato Brunetta.

 

Redazione online