San Pietro: decine di migliaia di persone in preghiera per la pace in Siria

Papa Francesco durante la veglia di preghiera per la pace in Siria (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

“Pregate per la pace!” è il tweet lanciato oggi da Papa Francesco in occasione della veglia di preghiera e digiuno per la pace in Siria, iniziata a San Pietro alle ore 19. E l’appello del Papa è stato accolto da decine di migliaia di fedeli e non che si sono raccolti in preghiera e riflessione nella piazza davanti alla Basilica.

Alle 20 è iniziata la meditazione del Papa: “Il mondo è la casa dell’armonia e della pace“, sono state le sue prime parole. Partendo dalla storia della creazione e dalla cacciata di Adamo dall’Eden, Papa Francesco ha spiegato la rottura dell’armonia. Un’armonia creata dal Signore, ma infranta dal caos scatenato dall’uomo che “alza la mano contro il suo fratello per ucciderlo”.

La violenza e la guerra portano solo morte“. “La guerra non è mai la via per la pace“, ha aggiunto il Pontefice, “è una sconfitta per l’umanità”: “porta solo morte” e “parla di morte”. “Perdono, dialogo, riconciliazione sono le parole della pace: nell’amata Nazione siriana, nel Medio Oriente, in tutto il mondo”. “Preghiamo per la riconciliazione e per la pace”, ha concluso Papa Francesco.

Alle veglia di preghiera in Piazza San Pietro, durata quattro ore, dalle 19 alle 23, hanno partecipato circa centomila persone, stando ai dati della Questura e della Prefettura vaticana. Nel corso della cerimonia si sono susseguite preghiere, letture bibliche, canti liturgici e lunghi silenzi, in un clima di grande raccoglimento e compostezza.

Redazione