Cacellieri: mi ispiro a Togliatti per l’amnistia. Berlusconi non sarà coinvolto

Il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri (Photo GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)

Intervenendo a Mix24, il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, ha parlato del nuovo provvedimento di amnistia e indulto elaborato dal suo dicastero in collaborazione con il Quirinale nel tentativo di fare fronte all’emergenza di sovraffollamento nelle carceri italiane. Cancellieri ha voluto rassicurare e smentire tutti coloro che in questi giorni hanno fatto riferimento alla proposta come alla via di fuga elaborata dalle istituzioni per permettere a Silvio Berlusconi di non scontare la sua condanna. Rispondendo al quesito posto dal giornalista Giovanni Minoli che chiedeva se questo indulto potrà riguardare anche il Cavaliere, la ministra ha risposto “penso proprio di no”.

Il Guardasigilli ha poi commentato in maniera più generica la situazione ed ha voluto dare credito all’azione congiunta che il suo Ministero sta facendo con Giorgio Napolitano e il Colle. “Il Presidente vuole la forza di ragionare insieme, come accadde per il terrorismo, di ritrovare unità di intenti”, ha detto Cancellieri ricordando Palmiro Togliatti – di cui, sorprendentemente, ha detto di avere una foto nell’ufficio – e la sua amnistia.

Redazione online