Violenza sulle donne: giovane riporta ustioni di sigaretta sul corpo. E’ stato il compagno

Protesta contro violenza sulle donne (getty images)

Una donna, l’ennesima ad ever subito questo tipo di violenza, ha chiesto soccorso all’ospedale di Battipaglia (SA) dopo essere stata malmenata e umiliata dal proprio compagno. Ma la storia della giovane che oggi figura tra le pagine di cronaca di alcune testate è particolarmente truce per la modalità con cui la donna è stata vessata dal fidanzato: quest’ultimo, oltre a percuoterla con forza ha utilizzato il corpo della propria convivente per spegnere, ripetutamente, la sigaretta.

Numerose ferite e bruciature che sono state ben individuate dai medici del pronto soccorso della cittadina salernitana. Di quelle stesse ferite e delle botte date alla donna, l’uomo ha dovuto rispondere di fronte agli inquirenti. Lavoratore dipendente di 35 anni, l’autore del maltrattamento ha ammesso le proprie colpe ed ha spiegato con la teoria del raptus di gelosia il suo comportamento violento. Il giovane ha fatto sapere di essere convinto che la compagna lo tradisse: risultato, la ragazza si trova traumatizzata e segnata dalle cicatrici di quell’atto di possesso feroce e inaudito.

 

Redazione online