Novità Facebook: anche i minori potranno condividere post pubblici

Facebook (Getty Images)

Novità in casa Facebook: verranno infatti ammorbidite le norme sulla privacy per quel che riguarda gli adolescenti tra i 13 e i 17 anni, che da adesso in poi potranno decidere di pubblicare foto e post visualizzabili da tutti, invece che solo dalla propria cerchia di amici. Fino a oggi, infatti, gli adolescenti potevano condividere i propri post con gli “amici degli amici”, opzione di default, mentre ora sarà per loro possibile utilizzare l’opzione “post pubblici”.

A renderlo noto è stato Facebook, che in un post dell’amministrazione ha scritto: “Gli adolescenti sono quelli che ci sanno fare di più con i social media. Che sia impegno civico, attivismo o la loro opinione su un nuovo film, vogliono essere ascoltati”. Spiega ancora il noto social network: “Ogni volta che i gli utenti minorenni vorranno rendere pubblico un post, una foto, un video o qualsiasi altro contenuto riceveranno una notifica che fornisce loro informazioni aggiuntive sulle impostazioni legate alla privacy, spiega loro cosa significa rendere pubblico un contenuto e le sue implicazioni”.

Si tratta di una decisione controversa perché se da un lato vuole dimostrare la “maturità” degli adolescenti rispetto ai social media, dall’altro li mette a rischio di contatti con sconosciuti. Ciò ha già scatenato diverse polemiche rispetto al rischio che minorenni si espongano così al cyberbullismo o a fenomeni anche più gravi.

Redazione online