Confindustria incalza: “Serve più coraggio da parte dei politici”

Giorgio Squinzi presidente di Confindustria (Mario Carlini - Iguana Press/Getty Images)

Sono dure le dichiarazioni rilasciate dal presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi. Intervenendo da Napoli, dove è arrivato per partecipare al convegno dei Giovani Imprenditori della sua organizzazione, Squinzi ha detto: “La classe politica deve avere più coraggio per modificare lo status quo. Se il Paese non esce da questa situazione si avvia inevitabilmente verso il baratro”. Commentando poi il messaggio che ieri il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato proprio ai giovani di Confindustria nel tentativo di spronare loro e tutte le nuove generazioni italiane a non smettere di credere nell’Italia, il presidente dell’organizzazione degli industriali ha affermato: “L’appello ad avere più coraggio forse mi sembra più diretto alla classe politica che a noi, perché riteniamo che fare determinate cose, spingere in una certa direzione serva a far ritrovare la crescita a questo paese”.

Sulla Legge di Stabilità Squinzi ha riferito di sperare che, nel corso dell’iter parlamentare, siano effettuate modifiche positive, ma ha ammesso di temere che i cambiamenti verranno apportati in senso negativo.

Redazione online