Monti, Scelta Civica verso la scissione

Mario Monti (Getty Images)

E’ bufera dentro Scelta Civica. La formazione politica, nata in vista delle elezioni del febbraio 2013 unendo esponenti di Fli, Udc e montiani, si è frantumata con le dimissioni la scorsa settimana del leader Mario Monti. Le tensioni all’interno del partito andavano avanti da qualche tempo e sono esplose con il malcontento di Monti verso la legge di stabilità varata dal governo a metà ottobre. L’ex premier ha anche accusato il governo di Enrico Letta di essersi “inginocchiato al Pdl”, scatenando ancora di più le polemiche. Particolarmente duri sono stati i botta e risposta di Monti con il Ministro della Difesa Mario Mauro, esponente di Scelta Civica ed ex Pdl, così come lo scontro con il leader dell’Udc Pierferdinando Casini, che ha accusato Monti di essere “rissoso”.

Ora Scelta Civica si separerà dall’Udc. Lo ha deciso ieri sera, con un documento votato a larga maggioranza, il comitato direttivo del partito, durante una difficile riunione durata quattro ore. Al presidente pro tempore di SC Alberto Bombassei è stato assegnato il compito di incontrare i vertici dei centristi per definire gli aspetti “politici e giuridici” della separazione dei gruppi di Camera e Senato. Il direttivo del partito ha preso inoltre l’impegno di sostenere “con convinzione e lealtà il governo Letta”, portando comunque avanti il suo ruolo di stimolo all’esecutivo.

Le decisioni prese sono state tuttavia fortemente contestate dall’ala centrista del partito, che però è in netta minoranza all’interno del direttivo. In particolare, il capogruppo alla Camera di Scelta Civica, Lorenzo Dellai, ha dichiarato che l’orientamento adottato dai montiani di SC “non è condiviso da diversi colleghi di partito. C’è un netto dissenso”, ha sottolineato, contestando anche il fatto che il direttivo possa aver preso decisioni in sede deliberante.

“Usciamo da questa riunione con la certezza che Scelta Civica continuerà ad esistere e lo farà seguendo la politica indicata da Mario Monti”, ha commentato ieri sera Bombassei.

Redazione