Giulia Innocenzi bocciata all’esame da giornalista, critiche da “Libero” e dai social network

Giulia Innocenzi (screenshot Servizio Pubblico)

Giulia Innocenzi, “musa” di Michele Santoro nelle sue trasmissioni di infotainment da lui condotte, è stata bocciata all’esame da giornalista professionista. La notizia ha fatto il giro del web ed è stata così commentata dal quotidiano ‘Libero’: “Ora la fidanzata di Pif, ex Iena e applauditissimo alla Leopolda durante la recente convention renziana, dovrà ripartire da capo. D’altronde, diventare professionista non è una passeggiata. Anche se ti chiami Giulia Innocenzi e frequenti ‘una vera scuola di giornalismo’, come quella di Santoro”.

Ma più che le parole del quotidiano diretto da Maurizio Belpietro, pesano quelle che arrivano dai social network, in particolare da Twitter, in cui gli epiteti meno insultanti nei confronti della Innocenzi sono “boriosetta” e “saccente”, mentre qualcuno ironizzando vede la bocciatura come la prova dell’esistenza di Dio. L’inviata di ‘Servizio Pubblico’, attraverso Facebook, ha respinto al mittente le critiche e gli sfottò: “Ci sono persone che si alimentano solo dei misfatti degli altri. Ragionano così: a me va di m…, a te deve andare peggio. Queste persone mi fanno pena, perché sono povere. E anche con tutto l’oro del mondo non si arricchirebbero di certo. Rimarranno sempre dei poracci”.

In sua difesa, intanto, scendono alcuni giornalisti ed editorialisti, come Riccardo Bocca, Mattia Feltri, ma soprattutto Alessandro Gilioli, che definisce “penosi e biliosi gli attacchi a Giulia Innocenzi per l’esame non passato”. “Rincuora” l’inviata di Santoro anche il presidente dell’Ordine dei Giornalisti Enzo Iacopino: “Sapete, per averla vissuta, che prova è l’esame. Il giudizio, positivo o negativo, è falsato dalla tensione e non fotografa certamente le vostre reali capacità. Invece perfino l’esame viene usato per delle volgarità”.

Redazione online