Livorno, ubriaco alla guida “frontale” contro un’altra auto: 2 morti

Particolare di un'auto dei caraninieri (Getty Images)

Un azzardatissima inversione a U, ma soprattutto un tasso alcolemico superiore di ben sei volte al limite consentito: queste le cause del grave incidente stradale verificatosi stanotte intorno alle due tra Livorno e Collesalvetti, in via delle Sorgenti. A farne le spese due persone, Maurizio Labruzzo, 63enne livornese, deceduto poco dopo il disperato trasporto in ospedale e Isanella Rossi, anche lei livornese, nata nel 1948, morta sul corpo.

Nello scontro, sono rimasti feriti gravemente i rispettivi coniugi delle due vittime e una terza persona. I cinque si trovavano a bordo di una Focus, mentre a causare l’incidente è stato un 40enne rumeno, poi rivelatosi con un tasso alcolemico molto elevato, in seguito al controllo eseguito dai Carabinieri giunti sul luogo dell’incidente, che si trovava a bordo di una Volvo S60. Nelu Casangiu, questo il nome dell’uomo, di professione camionista, si trova ora agli arresti domiciliari, in ospedale, per aver riportato, nell’impatto, ferite guaribili con una prognosi di 30 giorni.

Feriti e in prognosi riservata in ospedale risultano essere la moglie di Maurizio Labruzzo e la sorella di Isanella Rossi, mentre il marito di questa, che si trovava alla guida dell’auto, ha riportato ferite guaribili in trenta giorni.

Redazione online