Al via domani la seconda edizione del “Tropea Festival Leggere & Scrivere”

Il logo del Tropea Festival Leggere&Scrivere

Al via domani la seconda edizione del “Tropea Festival Leggere&Scrivere”, festival letterario promosso dalla Regione Calabria e dal Sistema Bibliotecario Territoriale Vibonese. Sei giorni di incontri e appuntamenti letterari, tra il 5 e il 10 novembre, nelle città di Tropea e Vibo Valentia. Scrittori, poeti, giornalisti e intellettuali, ma anche musicisti, attori, registi e sceneggiatori si incontreranno e incontreranno il pubblico per un confronto sulla scrittura nelle sue molteplici sfaccettature e sulle nuove forme di comunicazione. Al centro delle conversazioni non potrà mancare la contaminazione tra letteratura e web. Il ricco programma della manifestazione si suddivide in quattro sezioni: “Una Regione per Leggere”, per la promozione della lettura in Calabria, “Carta Canta”, che indaga il complesso rapporto tra musica e parola, “Calabria fabbrica della cultura”, per la promozione della Regione come luogo di produzione culturale, e il prestigioso “Premio Tropea”, inserito all’interno del festival e giunto quest’anno alla settima edizione; il premio è organizzato dall’associazione culturale “Accademia degli Affaticati – Tropea”. Nel 2007 fu Roberto Saviano con Gomorra il primo vincitore, tra gli altri scrittori premiati si segnalano Carmine Abate e Gianrico Carofiglio.

Numerosi ospiti si altereranno tra Palazzo Gagliardi a Vibo Valentia e il Museo Diocesano di Tropea, dove è prevista la maggior parte degli appuntamenti. Tra questi segnaliamo: la conversazione con Curzio Maltese e Piero Sansonetti sul tema “L’Italia tra sopravvivenza e declino” e il concerto per “Carta Canta” di Monica Demuru, con l’intervento di David Riondino, il 5 novembre; l’incontro con Fabio Mollo regista del film “Il Sud è niente”, la conferenza sulla ‘ndrangheta nella letteratura contemporanea e la Lectio magistralis di Giordano Burno Guerri “La mia vita carnale. Amori e passioni di Gabriele D’Annunzio”, in programma il 6 novembre; l’incontro con Maurice Aymand su “Raccontare il Mediterraneo”, la conferenza sulla città di Tropea dalla Preistoria al Medioevo, il 7 novembre; la conversazione sul sull’istrionico critico rock statunitense Lester Bangs e su come raccontare la musica oggi, uno spettacolo, con ospiti Antonio di Pietro e Lory Del Santo, sulla celebre trasmissione radiofonica “Un giorno da pecora”, l’8 novembre; il reading di “Lettere dal centro del mondo 1951-1988 – epistolario La Cava-Sciascia”, l’incontro con il cantautore Niccolò Fabi, il 9 novembre; la conversazione con l’autore televisivo Umberto Broccoli, l’incontro con la scrittrice Rossella Postorino e l’intervista-concerto con la cantautrice Cristina Donà, il 10 novembre. Inoltre dall’8 al 10 novembre si terranno le tre serate conclusive del Premio Tropea. Durante il festival  sono previste diverse mostre e laboratori per bambini.

Per maggiori dettagli sul programma consultate il sito ufficiale www.tropeafestival.it.

Redazione