Salernitano: rinvenuto corpo di neonata sulla spiaggia nei pressi di Eboli

Carabinieri

E’ stato ritrovato sulla spiaggia di località Campolongo ad Eboli nella provincia di Salerno, il corpo di una neonata, con il cordone ombelicale ancora attaccato e interamente ricoperto di alghe.

A dare l’allarme, un passante che passeggiando sulla spiaggia ha fatto la macabra scoperta.

Sul posto sono giunti i carabinieri, diretti dal capitano Alessandro Cisternino, che hanno immediatamente effettuato dei rilievi.
Tra le ipotesi avanzate dal magistrato quelle che il corpo della neonata sia stato abbandonato sul posto dalla madre, subito dopo il parto, che sia stato trasportato dalle correnti marine oppure dalla vicina foce del fiume Sele.

Secondo quanto riporta Tgcom, il cadavere della neonata è stato portato all’obitorio di Eboli, ed è in uno stato che lascia presumere che sia stato in acqua per alcuni giorni.

Intanto la magistratura che ha avviato le indagini ha anche ordinato l’esame autoptico per chiarire le cause e i tempi del decesso.
Secondo le indiscrezioni, in base alla carnagione della piccola, si potrebbe pensare che non sia di nazionalità italiana. Inoltre, la zona del ritrovamento risulta essere frequentata da prostitute.

Redazione