Saccomanni: difficile evitare la seconda rata Imu. Scoppia la polemica

Fabrizio Saccomanni (Getty Images)

E’ nuovamente polemica sull’Imu, la tanto odiata imposta sulla casa e sugli immobili in genere. Nelle ultime ore il Ministro dell’Economia e delle Finanze Fabrizio Saccomanni ha dichiarato che “non sarà facile evitare la seconda rata dell’Imu” sulla prima casa, così come il governo ha faticosamente abolito dietro le pressioni del Pdl a prima rata, “ma si può fare”, si è affrettato a precisare. “Il reperimento delle risorse non è facile – ha spiegato -, si tratta di trovare consenso politico se si vuole intervenire in un modo rispetto che in un altro”, facendo chiaramente intendere che si tratta di una questione di scelte: la coperta è corta e o si fa una cosa o se ne fa un’altra.

Ma sulle parole del ministro si è scatenata la bufera. Dopo l’aumento dell’Iva, ora si rischia anche di dover pagare la seconda rata dell’Imu sulla prima casa. Una prospettiva che potrebbe metter in difficoltà molte famiglie, già soffocate dall’aumento di tasse e tariffe e con serri problemi dovuti alla mancanza di lavoro o ai bassi stipendi.

“La seconda rata Imu non si pagherà”, ha assicurato il viceprmier Angelino Alfano. “È un impegno assunto con il Parlamento e con gli italiani ed è un impegno che sarà mantenuto, che dovrà essere mantenuto”, ha sottolineato. Caustico il capogruppo del Pdl alla Camera Renato Brunetta, che su Saccomanni ha detto: “Qualcuno gli dica che continuando così non fa altro che male a se stesso e al Paese: non ha mai soluzioni e paventa difficoltà e problemi anche quando non ci sono. Come in questo caso, per cui la cancellazione della seconda rata Imu è ormai assodata”.

“Le coperture sulle seconda rata Imu appartengono a scelte di ordine politico e il dibattito in seno al governo è aperto“, ha fatto sapere il Ministro del Lavoro Enrico Giovannini, parlando al programma di La7 “L’Aria che tira”.

Intervenendo a “Un caffè con” su SkyTg24, il ministro per la Pubblica amministrazione Gianpiero D’Alia ha rassicurato che “non far pagare la seconda rata dell’Imu è l’impegno del governo”. DìAlia ha spiegato: “Molto seriamente il ministro Saccomanni ha posto il tema delle coperture, nel senso che bisogna intervenire con ulteriori tagli di spesa e quindi ognuno dovrà assumersi la responsabilità di individuare quali sono le priorità in questo campo”. “E’ un lavoro complesso che va fatto con serietà e senza annunci che non hanno significato – ha aggiunto -. E’ facile fare rivendicazioni di principio, poi bisogna tradurre tutto in fatti concreti che hanno ricadute”.

Già ieri, il viceministro dell’Economia Stefano Fassina aveva promesso che gli italiani “non pagheranno la seconda rata dell’Imu”. “Il governo è impegnato a trovare una soluzione e in tempo utile arriverà la soluzione”, aveva concluso.

Redazione