Belluno: turista svedese disabile blocca treno per protesta e viene denunciato

Treni alla stazione (Getty Images)

Un treno è rimasto bloccato per circa quaranta minuti a causa delle proteste di un disabile. E’ successo a Calalzo (provincia di Belluno) e il protagonista di questa emblematica vicenda è un turista di origini svedesi che, in quanto diversamente abile, si trova costretto su una sedia rotelle. Una volta giunto alla stazione ferroviaria del paesino del bellunese, l’uomo si è apprestato a prendere il treno che l’avrebbe dovuto portare verso la sua destinazione, ma qualcosa è andato storto. Il turista non ha infatti trovato la pedana che, come da regolamento, dovrebbe essere situata tra il vagone e il marciapiede per favorire l’accesso dei fruitori con disabilità motorie. Per questa ragione ha chiesto spiegazioni al capotreno e con questi è rimasto a discutere per alcuni minuti, fin quando il dipendente delle Ferrovie non avrebbe deciso di far partire il treno lasciando l’uomo a terra.

Per tutta risposta, il caparbio turista ha deciso di aggrapparsi con le mani alla maniglia della porta che avrebbe dovuto garantirgli l’accesso nel vagone ed ha fermato il convoglio fin quando le autorità non hanno deciso di intervenire. In conclusione, lo svedese è stato denunciato per la forma di protesta che ha deciso di intraprendere da parte degli agenti della Polfer che erano intervenuti per convincerlo a staccarsi dal treno.

 

Redazione online