Papa Francesco ricorda la Shoah: “Sempre vigilanti contro odio e intolleranza”

Papa Francesco (Getty Images)

Papa Bergoglio prima di concludere l’Angelus a Piazza San Pietro ha voluto ricordare  la cosiddetta ‘Notte dei cristalli’ tra il 9 e il 10 novembre 1938 in cui 7500 negozi ebraici furono distrutti, quasi tutte le sinagoghe incendiate o distrutte in Germania, Austria e Cecoslovacchia: ”Ricorre oggi il settantacinquesimo anniversario della cosiddetta ‘Notte dei cristalli’. Le violenze della notte tra il 9 e il 10 novembre 1938 contro gli ebrei, le sinagoghe, le abitazioni, i negozi segnarono un triste passo verso la tragedia della Shoah. Rinnoviamo la nostra vicinanza e solidarieta al popolo ebraico e preghiamo Dio affinchè la memoria del passato ci aiuti ad essere sempre vigilanti contro ogni forma di odio e di intolleranza”.
Gli ebrei sono “i nostri fratelli più grandi, maggiori”. Papa Francesco inoltre non ha potuto non ricordare la tragedia nelle Filippine: ”Desidero assicurare la mia vicinanza alle popolazioni delle Filippine e di quella regione, che sono state colpite da un tremendo tifone. Purtroppo le vittime sono molte e i danni enormi. Preghiamo in silenzio per questi nostri fratelli e sorelle, e cerchiamo di far giungere ad essi anche il nostro aiuto concreto”.

Redazione Online