Filippine: senatrice denuncia le violenze sessuali compiute dopo il tifone Hayan

Donna e bambino dopo il tifone Hayan ( Dondi Tawatao/Getty Images)

La senatrice filippina, Nancy Binay, ha denunciato nelle ultime ore alcuni gravi episodi di violenza contro le donne e di discriminazione di genere compiuti successivamente alla furia del ciclone Hayan, il quale ha sconvolto la zona centrale delle Filippine la scorsa settimana. Secondo quanto affermato dalla politica all’interno di un comunicato inviato alla testata locale Inquirer, sarebbero giunte presso il suo ufficio numerose informazioni in relazione a stupri e abusi sessuali attuati nei confronti di donne e di bambini.

Nella sua nota, Binay ha voluto richiedere al governo di intervenire per non lasciare la componente femminile del paese e i minori soli di fronte a questa ondata di violenza sorta in concomitanza alla disperazione portata dalla distruzione del tifone. “Sappiamo grazie ad esperienze pregresse di fatti svoltisi qui nel paese e fuori che in momenti di disastro, le donne, le bambine e i bambini sono i più vulnerabili e sono esposti alla sopraffazione”, ha detto Binay. “Per questo c’è la necessità di aumentare le forze sul territorio, soprattutto di notte, dato che il personale dell’esercito e quello della polizia si sono già visti coinvolti in questo fenomeno”, ha concluso la senatrice.

 

Redazione online