Uso illecito di fondi, condannato ex capogruppo regionale Idv in Sardegna

soldi
Soldi (Getty Images)

E’ stato condannato con rito abbreviato a un anno e otto mesi di reclusione, con pena sospesa per l’intervento della condizionale, il consigliere regionale ed ex capogruppo Idv in Sardegna, Adriano Salis, accusato di peculato nell’ambito dell’inchiesta della procura di Cagliari sulle spese dei fondi dei gruppi del Consiglio regionale. L’esponente politico è stato interdetto dai pubblici uffici per lo stesso lasso di tempo. Secondo l’accusa avrebbe utilizzato in maniera impropria circa 60mila euro.

Nei giorni scorsi, il Nucleo di Polizia giudiziaria della Procura di Cagliari aveva arrestato due consiglieri regionali sardi, Mario Diana, ex capogruppo Pdl e ora alla guida di «Sardegna è già domani», e Carlo Sanjust (Pdl), in quanto c’era il “rischio di un inquinamento delle prove e anche da quello della reiterazione del reato di peculato”.

L’inchiesta va avanti da mesi e oltre agli arrestati dei giorni scorsi, avevano ricevuto un avviso di garanzia ben 32 consiglieri o ex consiglieri regionali, tra i quali anche alcuni esponenti del Partito Democratico, come l’europarlamentare Francesca Barracciu e i deputati Marco Meloni e Francesco Sanna. Oggi si è poi tenuta l’udienza del processo contro Silvestro Ladu, ex senatore del Pdl e già consigliere regionale di Fortza Paris, accusato di aver usato un assegno da 10.500 euro per alcuni acquisti, come un vitello, una trentina di pecore, vino, formaggi e bibite.

Redazione online