Decadenza Berlusconi: Alfano non si muove “di un millimetro”

Angelino Alfano (Getty images)

La scissione rispetto al Pdl ormai è cosa fatta, ma il leader del Nuovo Centrodestra, Angelino Alfano, non ha modificato la linea da portare avanti nel corso del prossimo 27 novembre, giorno in cui al Senato si voterà per la decadenza da parlamentare di Silvio Berlusconi. “Sulla decadenza non ci muoveremo di un millimetro. In Aula faremo battaglia fino in fondo”, ha affermato il ministro dell’Interno nel corso di una riunione del nuovo gruppo politico nato dalla volontà dei dissidenti un tempo attivi nel Pdl.

Alfano ha poi voluto far sapere che la votazione del 27 non avrà alcun tipo di riflesso sul governo. Pare infatti completamente superata la fase delle minacce elargite da parte del Pdl al Partito Democratico, con le quali si paventava di rispondere con la mancata fiducia al governo Letta a un eventuale voto pro decadenza del centrosinistra.

Ieri il presidente del Senato Pietro Grasso aveva fatto sapere che non ci sarebbe stato alcun rinvio nei lavori che si dovranno tenere in aula per decidere il destino di Silvio Berlusconi in relazione alla condanna ricevuta nell’ambito del processo Mediaset.

Redazione online