Napoli, in ansia per l’apertura del San Paolo nel match contro l’Arsenal

San Paolo (getty images)

 

Il Napoli rischia di giocare senza pubblico l’ultimo match di Champions League del girone eliminatorio contro l’Arsenal, a causa dei problemi riscontrati nel doppio match contro il Marsiglia dai propri sostenitori. Dopo l’ultima riunione dell’Uefa di ieri pomeriggio, tuttavia, c’è molto più ottimismo rispetto a prima, visto che il massimo organo calcistico europeo ha deciso di comminare solamente una salata multa di 55.000 euro per le intemperanze dei propri tifosi in occasione delle due gare col Marsiglia del 22 ottobre e del 6 novembre.

Per la partita di andata in Francia (22 ottobre), la disciplinare ha multato il Napoli di 30.000 euro per ”disordini del proprio pubblico” e per ”lancio di petardi e materiale pirotecnico”. Per il ritorno in Italia del 6 novembre, la multa è di 25 000 euro per ”disordini del proprio pubblico” e ”impiego di materiale pirotecnico”. Anche il club marsigliese è  comunque stato pesantemente multato: 58.000 euro complessivi. 40.000 all’andata per ”organizzazione insufficiente, calcio d’inizio ritardato e lancio di petardi e materiale pirotecnico in campo” e 18.000 al ritorno per ”uso di materiale pirotecnico”. Entrambe le società dispongono di tre giorni feriali per presentare un’eventuale ricorso presso il giurì di appello dell’Uefa.

Marco Orrù