Forza Italia sarà all’opposizione. Parola di Minzolini

Augusto Minzolini (Getty Images)

La scissione interna al Pdl ha portato delle modifiche sostanziali nelle dinamiche di gestione parlamentare. A confermarlo dovrebbe essere la riunione che oggi i fedeli di Silvio Berlusconi hanno in programma per scegliere le prossime strategie politiche, ma un’anteprima è stata data dal senatore Augusto Minzolini, il quale ha dichiarato: “Manca una strategia del governo, noi oggi passiamo all’opposizione”.

In attesa del voto sulla decadenza da parlamentare del Cavaliere, condannato in via definitiva nell’ambito del processo Mediaset, questo il commento dell’ex direttore della Rai: “Nella vicenda Berlusconi i nostri oppositori devono calcolare una cosa: la decadenza di Berlusconi fa scattare un’indignazione nei nostri mondi di riferimento e il centrodestra complessivamente aumenta nei consensi. Berlusconi resterà un simbolo e un simbolo della malagiustizia che fortifica la nostra area”.

Una certa sintonia, seppur con sarcasmo, è stata ravvisata da Minzolini tra Forza Italia e le dichiarazioni d’intenti di Matteo Renzi, almeno in merito alla legge di stabilità. Per questa ragione, secondo il senatore, Letta, dopo le primario del Pd, si troverà a governare con alle spalle una coalizione che va da Renzi a Giovanardi.

Redazione online