Caso Maradona: la Commissione Tributaria rinvia tutto al 12 febbraio

Diego Maradona (Getty Images)

I guai con il fisco italiano di Diego Armando Maradona continuano e, nonostante le udienze che impegnano la Commissione Tributaria Regionale partenopea, sembra che sviluppi significativi sul caso non si avranno fino al prossimo 12 febbraio, data per cui è stato fissato l’inizio del giudizio. Proprio oggi è stato vagliato dalla Commissione il ricorso presentato dai legali del Pibe de Oro, Angelo Pisani e Angelo Scala, nel quale si chiedeva di verificare i documenti in possesso dei giudici e di querela di falso.

Il 12 febbraio si inizierà a vagliare il caso che vede Maradona imputato con l’accusa di aver sottratto 6 milioni di euro al fisco italiano.

Queste le dichiarazioni rilasciate da Pisani al Corriere della Sera: “Da oggi ci avviciniamo alla verità che, se verrà fuori, sancirà che Maradona non è mai stato un evasore fiscale. Così il grande equivoco durato oltre 20 anni si sgonfierà come un pallone”.

 

Redazione online