Nuovo record nel crollo dell’inflazione: a novembre 0,6%

Spesa al mercato (Foto: Christopher Furlong/Getty Images)

Oltre ai drammatici dati sulla disoccupazione, l’Istat ha diffuso oggi anche quelli significativi sull’inflazione. Si tratta di dati ancora provvisori, ma che sono decisamente emblematici dell’attuale, grave stato di recessione economica che pare avviarsi verso pericolose tendenze deflattive.

A novembre di quest’anno l’inflazione è allo 0,6%, su base annua, in calo rispetto allo 0,8% dello scorso ottobre. Si tratta della crescita dei prezzi più bassa da ottobre 2009.

Su base mensile, l’inflazione segna -0,4%, registrando il terzo calo consecutivo, quello più consistente dal novembre del 2008. Lo scorso ottobre il calo su base mensile era stato dello 0,2%.

L’inflazione acquisita per il 2013 scende all’1,1% dall’1,2% di ottobre.

Per quanto riguarda i prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto, il cosiddetto carrello della spesa, questi crescono dello 0,8% su base annua (lo stesso valore rilevato a ottobre) e diminuiscono dello 0,1% su base mensile.

Redazione