Classifica 2013 Qualità della vita: Trento e Bolzano in prima posizione, Napoli ultima

Trento (screen shot youtube)

E’ stata pubblicata la classifica 2013 della “Qualità della vita in Italia” stilata dal Sole 24 Ore in base a varie categorie tra le quali: il tenore di vita, affari e lavoro, servizi, ambiente e salute, popolazione, oridine pubblico e tempo libero.

La provincia di Trento si conferma al primo posto e in secondo quella di Bolzano, Bolgona al mentre all’utlimo posto, il 107esimo si posiziona Napoli e la sua provincia.
Nella classifica nazionale, Cuneo è al 22 esimo posto, Venezia al 24 esimo, Treviso al 26esimo, Verona 32 esimo, Torino al 33esimo, Padova in 37esima posizione, Pesa al 54esimo, Cagliari al 67esimo, Bari al 97esimo, Catania al 101esimo e Palermo al 106 esimo.

Trento è nella top ten sia per l’area del business che per gli aspetti demografici e tempo libero.
Per le aree metropolitane Milano risale in decima posizione mentre e Roma si posiziona al ventesimo posto.Nella classifica Bologna è al terzo posto, Firenze al settimo e Torino scende al 52/o posto.

In dettaglio, per la categoria “tenore di Vita”, Milano è in prima posizione per il benessere seguita da Trieste e in ultima posizione si segnala Messina.
In materia di “Affari e lavoro”, Trento e Bolzano sono nelle prime posizione grazie alla presenza di start up innovative e all’elevata occupazione femminile. L’ultima in classifica Reggio Calabria.
Anche in tema di “Servizi, ambiente e salute”, Trieste si aggiudica il primo posto contro Crotone in ultima posizione. Mentre la “popolazione”, ovvero gli indicatori demografici che considerano al densità demografica, Piacenza è in prima posizione seguita nella top ten da Parma e Bologna.
Nella categoria “Ordine Pubblico”, Oristano si aggiudica per il secondo anno consecutivo il primo posto registrando il minor tasso di microcriminalità in assoluto e una bassa incidenza di denunce di furti in casa, estorsioni e truffe. Ultimi posti per Pescara e Torino.
Infine, in materia di “Tempo libero”, per la presenza di volontari, librerie e cinema Isernia si classifica in ultima posizione.

Redazione