I lavoratori protestano contro il gruppo Marcegaglia per la crisi della Buildtech

Operai Fiom (Getty Images)

Uno sciopero di quattro ore si svolgerà oggi presso tutti gli stabilimenti del gruppo Marcegaglia sotto il coordinamento della Fiom-Cgil. La protesta è stata indetta nel tentativo di contrastare la chiusura dello stabilimento di produzione fotovoltaica Buildtech di Taranto e la messa in mobilità della stessa ditta a Graffignana, in provincia di Lodi.

La mobilitazione cade nello stesso giorno in cui la dirigenza Buildtech sindacati e istituzioni locali presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Nell’ultimo tavolo di lavoro, svoltosi il 23 novembre scorso, il gruppo Marcegaglia non aveva portato un piano alternativo che era stato richiesto dai sindacati e dalla stessa Regione Puglia per evitare lo smantellamento dello stabilimento e il conseguente licenziamento definitivo di 132 lavoratori.

In contemporanea allo sciopero una manifestazione si sta svolgendo a Gozaldo degli Ippoliti, in provincia di Mantova, dove ha sede la società a cui fa capo la Buildtech. Fuori dal quartier generale Marcegaglia protestano anche contro la cassa integrazione annunciata per quanto riguarda gli operai del lodigiano.

 

Redazione online