Berlusconi punta ai voti degli elettori di Grillo

Silvio Berlusconi (Getty Images)

“Non voglio tradire la fiducia degli elettori e quindi ho messo ancora in campo tutta la mia energia per far rinascere Forza Italia” è quanto ha dichiarato il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi che nel corso di un collegamento telefonico con un’iniziativa di Forza Italia a Dozza, nella Provincia di Imola, dove hanno partecipato 150 persone, tra cui i parlamentari Annamaria Bernini, Deborah Bergamini e Massimo Palmizio, consiglieri regionali e comunali.

Il cavaliere ha anche sottolineato di voler raccogliere i voti degli “indecisi” e “di chi ha votato Grillo”: “Non credo che gli elettori di Grillo siano così difficili da convincere, visto chi ha portato in Parlamento e i risultati che hanno ottenuto”, ha detto Berlusconi.

“Voi i comunisti li conoscete bene qui!”, ha esordito il cavaliere che a poi sottolineato che il “popolo ha bisogno di democrazia. Occorre impegnarsi per un grande risultato di Fi in concomitanza con le elezioni europee”.

L’ex premier ha anche parlato della rivolta dei Forconi sostenendo che “ha delle ragioni profonde”: “Questa rivolta dei forconi è un sintomo grave di una crisi vera che ha delle ragioni profonde. La sinistra e il suo braccio giudiziario sono riusciti a rendermi incandidabile e ad escludermi dal Parlamento”.

In merito alla legge elettorale, Berlusconi intende tornare al Mattarellum: “Ora si deve trovare un accordo per una nuova legge elettorale. Noi pensiamo che questo accordo non si possa trovare se non con l’abrogazione in un colpo solo di questa legge ritornando alla legge di prima e cioè il Mattarellum. Per farlo speriamo che occorrano pochi mesi”.

Redazione