Manifestanti a Kiev (Getty images)

Sono di nuovo tornati in piazza i manifestanti che sostengono l’avvicinamento dell’Ucraina all’Unione Europea.
Circa 200mila persone stanno sfilando per il centro di Kiev contestando la decisione del governo ucraino di aver congelato un accordo di associazione con l’Ue e chiedendo le dimissioni del presidente filo-russo Viktor Ianukovich.

Come riporta l’Ansa, tra le bandiere esposte dai mnifestanti non solo quelle dell’Unione Europea ma anche dei partiti dell’opposizione ucraina.
Atteso anche il senatore Usa John McCain, noto per le sue posizioni anti-russe.
“Le autorità ucraine hanno rifiutato tutte le richieste avanzate”, ha dichiarato il campione di pugilato e leader del partito dell’opposizione Udar, Vitali Klitschko. Tra le richieste avanzate anche le sanzioni contro i poliziotti che hanno represso con durezza le manifestazioni del 30 novembre scorso, ma anche l’amnistia generalizzata per i manifestanti.

Redazione