Partono oggi i primi saldi del 2014: 155 euro a testa la spesa media prevista

Manichini con camicie a Roma (Dan Kitwood/Getty Images)

Partiranno oggi, da Campania e Basilicata, i saldi invernali, con sconti inizialmente previsti dal 30 al 40% secondo Confesercenti.

Per quanto riguarda il resto della Penisola, i fanatici dello shopping e delle buone occasioni dovranno attendere fino a sabato 4 gennaio, mentre la Sardegna li ha anticipati al 6 dicembre scorso per andare incontro alle popolazioni colpite dall’alluvione.

Le ricerche delle associazioni di categoria dei negozianti segnalano che la spesa media pro capite durante questo periodo di sconti sarà attorno ai 155 euro e quest’anno i prezzi si riveleranno particolarmente vantaggiosi.

“I nostri associati – spiega Roberto Manzoni, presidente di Fismo (Confesercenti del commercio di moda al dettaglio e abbigliamento) – ci hanno fornito dati per i quali i saldi di quest’anno sono i più convenienti da 10 anni a questa parte. Il settore è stato colpito non solamente dalla crisi economica, ma anche da un meteo atipico con una primavera fredda ed un’estate ritardataria e troppo lunga, perciò gli imprenditori tenderanno a praticare sconti sostenuti  per far fronte alle rimanenze di magazzino”.

“I saldi – continua Manzoni – costituiscono una boccata d’aria fresca tanto per i commercianti, che quest’anno hanno visto cali nelle vendite anche nel periodo natalizio, quanto per le famiglie, sempre più strette nella morsa della crisi economica: perciò non andrebbero deregolamentati, ma tutelati e liberalizzati, ad esempio istituendo una data di inizio davvero unica per tutta la Penisola”

 

Redazione