Ultimi giorni di vita per Ariel Sharon, in coma dal 2006

Ariel Sharon (GALI TIBBON/AFP/Getty Images)

 

Le condizioni di vita di Ariel Sharon, Primo Ministro di Israele dal 2001 al 2006, sarebbero notevolmente peggiorate a causa di “gravi problemi renali” dopo un intervento chirurgico, stando a quanto ha riferito la radio militare.

L’85enne ex premier , ricoverato all’ospedale Hashomer di Tel-Aviv, si trova in stato vegetativo dal 4 gennaio 2006, quando un’emorragia cerebrale lo ha ridotto in coma e costretto ad essere destituito anzitempo dall’incarico che ricopriva.

Il “Jerusalem  Post” riferisce che i medici avrebbero comunicato ai figli che si tratterebbe degli ultimi giorni di vita per il padre, notizia di fronte alla quale il figlio Omri non ha potuto che commentare: “Noi continuiamo a sperare, abbiamo sempre una speranza ed è l’unica cosa che ci rimane”.

 

Redazione