Bossi sulle elezioni regionali in Piemonte: “Cota non si dimetta”

Umberto Bossi (Foto: TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

 

Il presidente della Lega Umberto Bossi, a margine di una manifestazione a Gallarate, ha usato toni perentori per commentare la sentenza del Tar del Piemonte, che ieri ha giudicato illegittimi gli eletti delle Regionali 2010 ed ha disposto la rinnovazione della competizione elettorale: “E’ una cosa fuori dall’ordinario, sono passati 4 anni e se ne accorgono solamente adesso. A mio avviso Cota non si dovrebbe dimettere, anche togliendo i voti di quella lista (Pensionati per Cota, ndr), avrebbe vinto lo stesso. Ora non penso che Cota avrà molta voglia di ricandidarsi, dopo aver toccato con mano che le regole non funzionano”.

Anche Matteo Salvini, segretario federale del Carroccio, era presente alla manifestazione, ed ha azzardato un paragone con quanto affermato dalla sentenza del Tar: “Sono state annullate le elezioni 4 anni dopo, nemmeno in Corea del Nord si arriva a tanto. Noi comunque, in Piemonte, contiamo di arrivare fino a fine legislatura come chiedono i cittadini, altrimenti ci dicono che deve vincere solo il Pd”.

 

Redazione