Il presidente del Pd Cuperlo a Padova: “Pronti a rilanciare azione del governo”

Gianni Cuperlo (getty Images)

 

Il presidente dell’assemblea nazionale del Pd, Gianni Cuperlo, è intervenuto a Padova, ad un convegno del suo partito, insieme al Ministro dello sviluppo economico Flavio Zanonato.

Sulla situazione dell’esecutivo e i prossimi impegni del governo, Cuperlo si è rivolto così al pubblico: “Io sto alle cose che vengono dette dal capo del governo e dal segretario del partito e tendo a crederci. Sono convinto che ci sia la volontà di andare avanti e rilanciare l’azione del governo, rispettando gli impegni e la tempistica stabiliti”.

Il presidente del Pd ha fatto riferimento in particolare alla legge elettorale, che approderà in Parlamento il 27 gennaio e che rappresenta, a suo avviso, un’ urgenza assoluta: “Il nostro impegno è quello di rispettare, come partito, i tempi che si sono dati a livello parlamentare, sono convinto che questa sarà la volta buona. Mancare questo appuntamento significherebbe mettere in discussione in modo irreparabile il rapporto tra le istituzioni, la politica e l’opinione pubblica”.

A chi gli ha domandato quale dei modelli elettorali proposti preferisca, Cuperlo ha risposto: “Il modello spagnolo è quello che trovo meno convincente, mentre ritengo che la soluzione più utile per il Paese sia il doppio turno di coalizione. Quanto al metodo, sono convinto sia opportuno partire da un rapporto con le forze di maggioranza che sostengono il governo, dopodiché e’ giustissimo allargare la discussione a tutte le forze parlamentari. Sarebbe auspicabile che la legge elettorale fosse votata da tutto il parlamento”.

 

Redazione